lunedì 14 gennaio 2013

i 7 chakra principali - SEMINARIO INTRODUTTIVO SULLA RIFLESSOLOGIA PLANTARE

 SEMINARIO INTRODUTTIVO SULLA RIFLESSOLOGIA PLANTARE: 
GIOVEDÌ, 07 MARZO 2013 ALLE ORE 18:30
presso Emporio Brasil
 UDINE, IN VIA POSCOLLE 36/B
ENTRATA LIBERA E GRATUITA.
POTETE CONFERMARE LA VOSTRA PRESENZA, scrivendoci qui:
associazioneararajuba@gmail.com, telefonare allo 0432.1793327
Prenotazione presso Emporio Brasil o Facebook della Associazione
UN CARO SALUTO
Anna Maria Stachurska
 La Riflessologia Plantare è una terapia olistica; in quanto tale, non cura un disturbo o un organo specifico, ma considera l’essere umano come tutt’uno e presta attenzione alle interazione tra gli organi corporei e tra corpo e psiche. 
I° CHAKRA BASE- MULADHARA 
o “centro della radice” perché è posto alla base della colonna vertebrale.
Questo chakra è associato con la terra, regola il senso dell’olfatto, ed è anche centro dell’energia fisica e della vitalità.
Influisce su gambe, piedi, ossa, intestino grasso, colonna vertebrale e sistema nervoso. Le ghiandole endocrine sono le gonadi (i testicoli nel maschio e le ovaie nella femmina).
Quando questo chakra funziona a pieno ritmo, si carichi di FORZA  E VITALIÀ e si vuole vivere la vita pienamente. Quando il chakra della radice e “fiacco”, i livelli i energia sono bassi e non c’è entusiasmo per la Vita. 

II° CHAKRA  SACRALE - SWADISTHANA 
è situato a meta strada fra pube e l’ombelico.
Questo centro è collegato a emozioni quali TIMORE e ANSIA. Le ghiandole e gli organi influenzati quelli riproduttivi, la pelle, i reni, la vescica il sistema circolatorio e linfatico. Le ghiandole endocrine endocrine interessate sono le surrenali.
Quando questo chakra funziona bene, vengono attivati poteri psichici e intuitivi. Il malfunzionamento può causare in una donna, incapacità di raggiungere l’orgasmo durante rapporto sessuale e, in un uomo, eiaculazione precoce o incapacità a raggiungere l’erezione. Altri disturbi si possono verificare a livello dei reni e della vescica, del sistema circolatorio, del flusso mestruale e della produzione di liquido spermatico. 

III° CHAKRA DEL PLESSO SOLARE - MANIPURA
 è situato fra la dodicesima vertebra toracica e la prima lombare.
Questo chakra è IL CENTRO DELLA VITALITÀ  perché è qui che il prana  (l’energia cosmica che sale e prevale la parte superiore del corpo) e l’apana (l’energia che si muove verso basso e agisce nella zona del bacino) si incontrano, GENERANDO IL CALORE NECESSARIO PER SOSTENERE LA VITA.
Sul piano emotivo, questo centro è collegato con desiderio. È molto attivo nelle persone fortemente emotive, o che mancano di fiducia o coraggio.
Sul piano fisico, il chakra del plesso solare si rapporta alla digestione e all’assorbimento. Collegato ai polmoni, diaframma, stomaco, cistifellea e fegato ed è collegata alla parte endocrina del pancreas.
Un squilibrio in questo chakra può causare rapidi cambiamenti d’umore, depressione, introversione, letargia, digestione difficile e problemi dermatologici.
Quando il III° chakra funziona al pieno ritmo, si gode di una Vita emotiva profonda e appagante. 

IV° CHAKRA DEL CUORE - ANAHATA 
 è situato tra la quarta e quinta vertebra toracica.
Questo chakra è il centro dell’Amore. Tale sentimento può essere egoista, esigente, possessivo, opprimente, tenero o premuroso. Il pieno funzionamento di questo chakra ci rende capaci di NUTRIRE  UN AMORE SPIRITUALE CHE NON CHIEDE NULLA IN CAMBIO.
Dal punto di vista fisico, questo centro è identificato con il cuore e il sistema circolatorio, i polmoni e l’apparato respiratorio, il sistema immunitario, le braccia e le mani. La ghiandola endocrine cui è collegato è il timo.
Quando questo chakra è squilibrato, può causare attacchi cardiaci, ulcere gastriche, una vita emotiva infelice, amarezza e risentimento. 

V° CHAKRA DELLA GOLA - VISHUDDHA  
è a metà tra le due clavicole.
Questo chakra è il CENTO CREATIVO in particolare della parola. È collegato agli organi riproduttivi femminili perché, dopo la menopausa, le energie creative del chakra sacrale sono tramutate nelle più elevate energie creative del centro della gola.
Quando questo chakra  funziona bene, conferisce il dono della telepatia e la conoscenza del passato, del presente e del futuro. Rappresenta anche il ponte fra regno fisico e quello spirituale.
Lo squilibrio di questo centro può causare asma, vertigini, allergie, anemia, stanchezza, laringite, mal di gola e problemi mestruali. Si può verificare anche una tendenza a problemi dermatologici e respiratori. 

VI° CHAKRA DELLA FRONTE - AJNA  
è posto al centro dell’arco sopraccigliare.
Questo chakra viene chiamato anche il TERZO OCCHIO. Se risvegliato, dà il dono della telepatia e della perspicacia.
Dal punto di vista fisico il chakra della fronte è collegato con occhi, naso, orecchie e cervello. La sua ghiandola endocrine è l’ipofisi.
L’instabilità di questo centro causa stanchezza, irritabilità, confusione e mancanza di elasticità mentale. Lo squilibrio può portare a disturbi ai seni, stress, neurite ed emicrania 

VII° CHAKRA DELLA CORONA - SAHASRARA
  è situato proprio sopra la testa.
Quando questo centro è in pieno equilibrio, la spiritualità è concepita in modo molto personale, cioè distaccata da qualsiasi dogma.
Il risveglio prematuro, per esempio con l’uso di droghe, può sfociare in epilessia, coma e disadattamento psichico.

Nessun commento: